Come costruire il tuo credito dal nulla

Condividi su

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

La maggior parte degli abbonamenti per avere connessione internet, un telefono a tariffe agevolate, Pay tv, vengono tutti stipulati con RID bancario o carta di credito.
La carta di credito è una forma di credito che permette di accedere ad una serie servizi in maniera più comoda, in quanto le spese sostenute sono generalmente addebitate sul conto il mese successivo alla data di acquisto. Ma prima che un ente bancario decida di rilasciarti una qualsiasi forma di credito, c’è bisogno di avere una storia creditizia.

È bene che tu sappia che anche se paghi le bollette in tempo e sei finanziariamente responsabile, ma non hai mai avuto una carta di credito o un prestito, la tua storia creditizia è una tabula rasa. Il processo di costruzione che attesta garanzie alle banche, è tuttavia complicato, soprattutto senza una storia creditizia alle spalle. Per molti, il passo più difficile verso la creazione del credito è proprio il primo. Il vero ostacolo è che molti istituiti vogliono controllare il tuo punteggio e il tuo rapporto di credito prima ancora di accettare se concederti i loro servizi o meno. Ma senza alcuna traccia che dimostri quali sono le tue abitudini o la tua serietà questi potrebbero essere titubanti nei tuoi confronti, ed il risultato? Non importa che tu sia responsabile, non ti presteranno denaro.

Il passaggio dal non avere alcun credito all’averne uno stabile può sembrare impossibile, ma ci sono molti modi per aggirare il potenziale ostacolo e riuscire a costruire un rapporto con l’emittente.

Prima di elencarteli, il consiglio che sento di darti è: stai comunque attento. Decidere di iniziare a sviluppare il proprio credito è un momento molto importante e qualsiasi errore ti farà tornare al punto di partenza ma, in quel caso recuperare sarà ancora più difficile. Costruire un buon credito da zero può sembrare intimidatorio, ma tutto ciò che serve sono tempo e abitudini intelligenti. Ecco alcune buone pratiche per costruire il tuo punteggio di credito in maniera impeccabile e soprattutto da zero.

 

Ottieni un prestito rateale.

Un buon prestito vecchio stile è un buon modo per iniziare a costruire un nuovo credito. Si tratta di prestiti ad importo fisso che vengono rimborsati sulla base di una pianificazione. Un esempio concreto: richiedilo per acquistare un grande elettrodomestico o dei mobili. Il prestito risulterà garantito dall’oggetto stesso che stai acquistando.

 

Apri la tua prima carta di credito.

Presta particolare attenzione a questo passaggio. Poiché stai costruendo il tuo credito solo adesso, è probabile che non otterrai una carta con condizioni vantaggiose. Nonostante ciò, ti suggerisco di conservare la tua prima carta per molti anni così da aumentare la tua storia creditizia. La chiusura di una carta può incidere ridurre l’età media del tuo account e di conseguenza sul tuo punteggio.

 

Usa la carta per fare acquisti.

Se ti hanno finalmente aperto un conto, non far giacere la carta nel tuo portafogli ma utilizzala per fare acquisti. L’utilizzo ti permetterà di guadagnare punti o rimborsi. Con poca o nessuna attività, non dimostri di essere in grado di prendere in prestito e rimborsare in modo coerente e ciò potrebbe ridurre il limite di credito o addirittura portare alla chiusura del conto, e il tuo punteggio di credito crollerebbe di conseguenza. Ma comunque, mantieni l’utilizzo al di sotto del limite, quando possibile. Minore è l’utilizzo, migliore è il punteggio.

 

Non spendere più di quello che hai ed effettua pagamenti puntuali.

La parte più importante è dimostrare ai creditori di poter rimborsare i soldi presi in prestito in modo responsabile. Conosci la data di scadenza del pagamento, l’importo dovuto mensilmente e paga in tempo ogni mese e per intero. Ogni mese dovrai pagare almeno l’importo minimo. I pagamenti puntuali sono una delle cose che può aiutarti maggiormente nella fase di costruzione di un buon punteggio. Ricorda che anche solo un pagamento in ritardo, soprattutto quando sei all’inizio, può danneggiare in modo significativo il tuo punteggio di credito.

 

Controlla la cronologia delle tue transazioni.

Non disponendo di credito cartaceo è facile perdere traccia di quanto si ha già speso. Prendi l’abitudine di controllare la cronologia delle transazioni, almeno una o due volte alla settimana, per assicurarti di non avvicinarti troppo al limite di credito.

 

Controlla il tuo rapporto di credito e punteggio.

Serve per monitorare i progressi. Un rapporto di credito prende nota dei tuoi comportamenti passati, mentre il punteggio di credito prevede come gestirai il tuo credito in futuro, prendendo spunto dall’analisi dei rapporti passati. Monitorali per verificare l’eventuale presenza di errori e per vedere i tuoi sforzi ripagati.

 

Considera il tuo secondo account.

Dopo aver ottenuto la tua prima carta di credito e averla utilizzata in modo responsabile, inizia a pensare alla seconda. Evita tuttavia di richiederne troppe. Ogni volta che richiedi una nuova carta di credito o un nuovo prestito, il punteggio subisce un piccolo calo temporaneo ma le piccole ammaccature si trasformano sempre in danni più seri.

In conclusione, dopo aver seguito questi piccoli consigli e dopo un intero anno di pagamenti tempestivi, dovresti avere abbastanza dati alla mano per dimostrare ai creditori che sei pronto per nuove forme di credito.

Un anno può sembrare un lungo periodo di tempo, ma costruire credito richiede tempo e pazienza, a rovinarlo basta davvero poco. Quindi, impara a pianificare e a procedere con cautela, dai dimostrazione di comportamenti coerenti nei rimborsi e vedrai che riuscirai a creare una solida base per il tuo futuro finanziario.

Rino Nimis

Richiedi la tua
Consulenza creditizia

Clicca sul tasto in basso per entrare in contatto con i nostri professionisti e richiedere subito l’analisi della tua posizione all’interno delle banche dati.
Il nostro reparto di investigazione creditizia, in soli 30 giorni, avrà un resoconto completo e ti preparerà un piano per la cancellazione del tuo nominativo e ri-ottenere quindi la LIBERTÀ FINANZIARIA che meriti.

Le nostre Sedi
Milano

Via L. Temolo, 4

Foggia

Via della Pietà, 28

Brindisi

Via Trieste, 15

Lecce

Via A. Manzoni, 32

© 2022 CRC Milano S.r.l. | Sede legale: Via A. Zannoni, 45 – 40134 Bologna (BO) – ITALIA P.I. 03639331200 C.F. 03639331200 Capitale Sociale 50 000 € – N. Rea BO 535049

Made by MIND