Le procedure di visura e di rettifica/cancellazione presso le SIC (Experian, CTC, Eurisc CRIF), così come le tempistiche di rilascio delle visure stesse, sono soggette al “Codice di deontologia e buona condotta per i sistemi informativi gestiti da soggetti privati in tema di crediti al consumo, affidabilità e puntualità nei pagamenti” in vigore dal 1° gennaio 2005.

Si può procedere alla cancellazione, attraverso la messa in mora della Banca dati di riferimento, qualora le posizioni debitorie rientrino nella fattispecie prevista dal Codice deontologico e precisamente:

  1. Se il Cliente non ha pagato fino a due rate, successivamente regolarizzate, devono essere intercorsi 12 mesi dalla data di regolarizzazione, ovvero dalla data dell’ultimo aggiornamento.
  2. Se il Cliente non ha pagato più di due rate, successivamente regolarizzate, devono essere intercorsi 24 mesi dalla data di regolarizzazione, ovvero dalla data dell’ultimo aggiornamento.
  3. Se il Cliente non ha pagato per niente le rate e successivamente non le ha regolarizzate o se il credito è stato ceduto, devono essere intercorsi 36 mesi dalla data di scadenza contrattuale del rapporto ovvero dalla data di ultimo aggiornamento della Banca segnalante
  4. Se il Cliente ha pagato regolarmente tutte le posizioni ma il numero elevato delle stesse non consente ad un Istituto Bancario di poter erogare altro credito

NEL CASO IN CUI IL CLIENTE NON HA PAGATO IL FINANZIAMENTO E NON RIENTRA IN ALCUNO DEI CASI SOPRA ELENCATI